La battaglia dello Scultenna (643). Come muore un esarca.

Chi tra voi ha visitato la Basilica di San Vitale a Ravenna, entrando non avrà potuto fare a meno di notare, sulla sinistra, un sarcofago di marmo, con inciso un epitaffio in greco. Quello è il sarcofago dell’esarca Isacio (o Isace, o Isacco). Di origine armena, fu uno degli ultimi esarchi ravennati veramente attivi, sia sul piano … More La battaglia dello Scultenna (643). Come muore un esarca.

Il dramma della guerra civile. Padri e figli (Bedriaco, 69 d.C.)

Tra i conflitti più significativi della Storia romana, nonché tra i più sanguinosi e devastanti, dalla tarda repubblica fino alla fine del Medioevo, vi sono conflitti che hanno posto Romani contro altri Romani. Tuttavia, non sappiamo molto, se non quasi nulla, di cosa ne pensassero e cosa provassero i soldati direttamente coinvolti in queste guerre. … More Il dramma della guerra civile. Padri e figli (Bedriaco, 69 d.C.)

Niceforo Urano, distruttore dei Bulgari

Qualunque periodo della Storia romana nasconde comandanti e generali i quali, pur meno rinomati di altri, agli occhi dei loro contemporanei erano condottieri formidabili. Uno di loro è sicuramente Niceforo Urano. Ben poco sappiamo delle sue origini e della sua gioventù.Compare nelle fonti per la prima volta nel 980, come confidente e uomo di fiducia … More Niceforo Urano, distruttore dei Bulgari

Battaglia sul fiume ghiacciato. Romani contro Iagizi (172 d.C.)

Le guerre marcomanniche furono una serie di durissimi conflitti che videro contrapposti per quasi vent’anni (dal 167 al 189) i Romani a popolazioni germano-sarmatiche.Il teatro principale di queste guerre fu il limes danubiano, ed è proprio sul Danubio ghiacciato che si svolse uno degli scontri più particolari del conflitto, nell’inverno tra 172 e 173. Così … More Battaglia sul fiume ghiacciato. Romani contro Iagizi (172 d.C.)

Perché i legionari portavano il gladio a destra?

È più che noto che il legionario romano, dalla Repubblica fino al III secolo, portasse il gladio appoggiato sulla coscia destra – esclusi i centurioni, che lo portavano a sinistra. Come mai questo modo particolare di portare l’arma?Comunemente si reputa che il gladio fosse indossato a destra per fattori eminentemente pratici, dovuti alla compattezza delle … More Perché i legionari portavano il gladio a destra?

Recensione: “Cesare”, di Mariangela Galatea Vaglio

Titolo: “Cesare. L’uomo che ha reso grande Roma.” Autrice: Mariangela Galatea Vaglio Anno di pubblicazione: 2020 Editore: Giunti Un libro decisamente particolare, quello di Galatea Vaglio. Sicuramente non come me lo aspettavo. A molti di voi che seguono questo sito, il nome di Galatea Vaglio, già autrice del romanzo “Teodora. La figlia del circo” e … More Recensione: “Cesare”, di Mariangela Galatea Vaglio

Romani vs Spartani? La fallita impresa di Cleonimo

Presi dall’immagine popolare e “mitica” di guerrieri iconici come i legionari romani e gli opliti spartani – nonché influenzati da programmi di dubbio gusto ma divertenti come “Deadliest Warrior” -, in tantissimi si saranno sicuramente chiesti: “chi vincerebbe in uno scontro tra Romani e Spartani”? A quanto, tale scontro sarebbe avvenuto sul serio, sul suolo … More Romani vs Spartani? La fallita impresa di Cleonimo