Gli elmi dei legionari alto-imperiali (Parte 1). Gli elmi imperiali gallici (fine I sec. a.C. – inizi II sec. d.C.).

Se c’è un elmo che è ormai entrato nell’immaginario collettivo come l’elmo per antonomasia del legionario romano, questo è di sicuro l’elmo cosiddetto “imperiale”, costituito da una calotta con ampio paranuca in un unico pezzo di metallo, paragnatidi sagomate e una sorta di “visiera” di rinforzo fissata alla parte frontale. Tuttavia, non tutti conosco l’ampia … More Gli elmi dei legionari alto-imperiali (Parte 1). Gli elmi imperiali gallici (fine I sec. a.C. – inizi II sec. d.C.).

Droctulfo, il Longobardo che diventò Romano

È a tutti noto che dal 568, anno della venuta dei Longobardi in Italia (a prescindere che si sia trattata di un’invasione vera e propria o, come pare più probabile, di un patto di foedus non rispettato), questo popolo e i Romani siano stati pressoché perennemente in guerra, nonostante il rapporto collaborativo che alcuni gruppi … More Droctulfo, il Longobardo che diventò Romano

Flavo e Italico: i parenti di Arminio fedeli all’impero.

La vicenda di Arminio è a tutti nota: figlio del re cherusco Sigimer, crebbe come ostaggio presso i Romani e divenne un soldato presso il loro esercito, addirittura ottenendo la cittadinanza e venendo fatto eques. Tuttavia, quello che sembrava un ottimo esempio di integrazione andò in frantumi quando, per ragioni ancora non del tutto chiarite, … More Flavo e Italico: i parenti di Arminio fedeli all’impero.

La battaglia di Phoenicus (655): gli Arabi invadono il Mediterraneo.

Alla metà del VII secolo, l’impero romano stava combattendo una vera e propria lotta per la sua stessa esistenza. Se in Occidente e nei Balcani la situazione era già critica, con i territori europei invasi da Longobardi e Slavi, in Oriente era disperata. Gli eroici sforzi dell’imperatore Eraclio (610-641) che avevano portato alla disfatta dell’impero … More La battaglia di Phoenicus (655): gli Arabi invadono il Mediterraneo.

La battaglia di Capo Bon (468). La disfatta contro i Vandali.

La battaglia di Capo Bon, combattuta davanti alle coste africane in mano vandala nel 468, è una sconfitta romana quasi dimenticata, che però segna un punto di svolta cruciale della Storia romana. Questa disfatta, che vide messa insieme la più imponente flotta da guerra romana mai assemblata nella Storia, segnò infatti la perdita dell’Africa, che … More La battaglia di Capo Bon (468). La disfatta contro i Vandali.

Il dromone (IV-X sec.). Da veloce imbarcazione a imponente nave da guerra.

Il dromone, nelle sue varie forme, è probabilmente la nave da guerra romana più tipica del periodo tardo antico e alto medievale dell’impero. I dromoni, il cui nome (δρώμονες in greco, dromones in latino) si può semplicemente tradurre come “corridori”, derivano dalle liburne, imbarcazioni da guerra sia a singolo (moneris) che a doppio ordine di … More Il dromone (IV-X sec.). Da veloce imbarcazione a imponente nave da guerra.

Bellum Batonianum: la rivolta dalmato-pannonica (6-9 d.C.)

Nel 6 d.C., il territorio conosciuto dai Romani come Germania era stato quasi del tutto conquistato. Tiberio, che già tra l’8 e il 7 a.C. aveva allargato l’influenza di potere romana dal Reno portandola fino al fiume Visurgis (oggi il Weser), dopo essere rientrato dal suo esilio volontario a Rodi ed essere stato adottato da … More Bellum Batonianum: la rivolta dalmato-pannonica (6-9 d.C.)

L’ultima impresa di Belisario: la battaglia di Chettos (559).

Tra i periodi più sfortunati per la città di Costantinopoli, senz’altro va annoverato il torno di tempo tra il 557 e il 559. La Regina delle città fu duramente colpita da un terremoto e afflitta da continue scosse minori per tutto l’inverno del 557, causando il panico tra i cittadini e danni continui alle strutture. … More L’ultima impresa di Belisario: la battaglia di Chettos (559).

La battaglia di Arausio (105 a.C.): la più sanguinosa sconfitta della Storia romana.

Tra le grandi sconfitte subite dai Romani nel corso dell’evo antico, quella di Arausio del 105 a.C. è forse quella meno conosciuta. Eppure, anche se le fonti a nostra disposizione sono piuttosto scarse, avrebbe tutti i titoli per essere affiancata a ben più noti disastri quali Canne, Teutoburgo, Adrianopoli. Non solo fu, per numero di … More La battaglia di Arausio (105 a.C.): la più sanguinosa sconfitta della Storia romana.

Bisanzio non esiste. Quattro motivi per smettere di chiamare “bizantini” i Romani durante il medioevo.

“Bisanzio, forse, non è mai esistita…”, recita una bellissima canzone di Francesco Guccini. E infatti, Bisanzio non esiste. Bisanzio, in quanto entità statale altra rispetto all’impero romano, è un’invenzione storiografica di epoca moderna, che sarebbe finalmente l’ora di buttare nel dimenticatoio. Chiariamo subito un punto fondamentale: nelle fonti antiche e medievali romane, “Bisanzio” e “Bizantini” … More Bisanzio non esiste. Quattro motivi per smettere di chiamare “bizantini” i Romani durante il medioevo.