A tavola con i Romani d’Oriente

La cucina costantinopolitana tra tarda antichità e medioevo si inserisce nella tradizione greco-romana, senza esserne tuttavia una sua mera imitazione. Il pane era sicuramente l’alimento fondamentale, con un consumo pro capite giornaliero di 325/600 grammi. La farina, a partire dal VII secolo, si ricavava dal tricinum durum (il grano duro), più facile da trebbiare rispetto … More A tavola con i Romani d’Oriente

Recensione: “La vita quotidiana alla fine del mondo antico” di Giorgio Ravegnani

Titolo: “La vita quotidiana alla fine del mondo antico” Autore: Giorgio Ravegnani Anno di pubblicazione: 2015 Editore: il Mulino Tra i vari libri che ho avuto modo di leggere del prof. Ravegnani, “La vita quotidiana alla fine del mondo antico” è quello che ho amato maggiormente. Giorgio Ravegnani, docente emerito e studioso di Storia medievale … More Recensione: “La vita quotidiana alla fine del mondo antico” di Giorgio Ravegnani

L’alimentazione del soldato romano tardo antico (IV-VII sec.)

L’alimentazione del miles romano tardo antico era costituita solitamente da pane, vino, olio e carne (castrato o maiale salato). Al 560 d.C. risale un papiro egiziano che illustra come le truppe dovessero ricevere ogni giorno quattro libbre di pane (ca. 1,3 kg), una di carne, circa un litro di vino e dell’olio. Il quantitativo di … More L’alimentazione del soldato romano tardo antico (IV-VII sec.)

La cosmesi nell’Impero Romano d’Oriente – la cura dei capelli

Già dalla sua fondazione, Costantinopoli divenne un importante centro culturale. Qui abitarono medici illustri come Oribasio di Pergamo, Ezio di Amida, Alessandro di Tralles e Paolo di Egina. Tutti loro studiarono medicina ad Alessandria d’Egitto, basandosi sulla tradizione ellenico-romana di Ippocrate e Galeno. I medici dell’Impero Romano d’Oriente si cimentarono però soprattutto nel ramo della … More La cosmesi nell’Impero Romano d’Oriente – la cura dei capelli

Il vescovo nel periodo tardo antico e alto medievale

Chi era il vescovo? Prima di accedere alla carica vescovile, il vescovo doveva aver trascorso buona parte della sua vita in un monastero. Il fatto di provenire da un monastero non si basava su un imperativo di carattere canonico, ma sulla concezione che la via per giungere a Dio passasse attraverso le mura monasteriali. Molti … More Il vescovo nel periodo tardo antico e alto medievale

Guida alle acconciature femminili romane. Dalla tarda Repubblica alla tarda antichità

La ricostruzione delle tecniche dell’acconciare i capelli nella Roma antica è decisamente un’impresa. Sono infatti poche le fonti a nostra disposizione che illustrino o spieghino in maniera dettagliata i passaggi dell’atto di pettinare i capelli. Sappiamo che l’addetta a tale lavoro era l’ornatrix, ossia la parrucchiera. Queste erano d’estrazione sociale molto bassa, spesso schiave o … More Guida alle acconciature femminili romane. Dalla tarda Repubblica alla tarda antichità

Divinità Romane: Diana

Diana è una divinità di origine italica e romana.Il nome presenta la stessa radice di “dius“, probabilmente dal proto-italico “divios“, col significato di “divino, celeste”. Varrone e Cicerone tuttavia associano la radice del nome Diana a “dies“, cioè “giorno”, rendendo il suo nome simile a “Splendente” o “Luminosa”. Da qui deriverebbe anche uno dei suoi … More Divinità Romane: Diana

Donne romane in piazza

Nel 215 a.C., durante la Seconda Guerra Punica, venne emanata una legge piuttosto severa nei confronti dei costumi delle donne. Si tratta della Lex Oppia (dal nome del tribuno Gaio Oppio), una legge che tentava di contrastare il decadimento e vistoso rilassamento dei costumi tradizionali, causato dalla vittoria durante il precedente conflitto, la Prima Guerra … More Donne romane in piazza