La prima guerra (752-751 a.C.). I primi trionfi di Roma

Tutta la Storia più antica di Roma è ammantata dal mito, ed è giunta fino a noi filtrata dalla tradizione e dalla memoria del mondo antico. Ciò è particolarmente vero per quanto riguarda i primissimi anni dalla fondazione dell’Urbe e il regno di Romolo, il leggendario primo re, e la prima guerra combattuta dalla neonata, … More La prima guerra (752-751 a.C.). I primi trionfi di Roma

Recensione: “Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella

Titolo: “Gli inganni di Pandora. L’origine della discriminazione di genere nella Grecia Antica” Autore: Eva Cantarella Anno di pubblicazione: 2019 Editore: Universale Economica Feltrinelli “L’argomento al quale sono dedicate le pagine che seguono impone una premessa. Il loro obiettivo è infatti la ricerca, a partire dalle fonti greche, del momento nel quale l’individuazione di una “differenza” tra il genere … More Recensione: “Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella

La battaglia di Forino (663). La disfatta contro i Longobardi.

Nel 663, dopo aver siglato una pace vantaggiosa con gli Arabi a Oriente, l’imperatore Costante II decide di occuparsi personalmente dell’Occidente. In particolare dell’Italia, dove il potere imperiale è ormai eroso sempre più dai Longobardi. La campagna non procede però nel migliore dei modi. Dopo essere sbarcato a Taranto e aver conquistato Lucera, Costante II … More La battaglia di Forino (663). La disfatta contro i Longobardi.

Roma tra paganesimo e cristianesimo. Viaggio nelle “religioni della crisi” (III-IV sec. d.C.)

Nella tarda antichità si assiste alla coesistenza da un lato della religio ufficiale romana, e dall’altra al proliferare di nuove forme religiose, soprattutto di provenienza orientale. Molti dei culti della religione ufficiale si mantengono, altri cadono in disuso nel III secolo d.C., per poi essere rivivificati nella metà del secolo successivo dall’aristocrazia senatoria nell’ambito di … More Roma tra paganesimo e cristianesimo. Viaggio nelle “religioni della crisi” (III-IV sec. d.C.)

La fanteria romana in epoca altomedievale (IX-XII sec.)

L’iconica immagine del legionario del Principato è nota a tutti, e l’equipaggiamento dei soldati romani della Repubblica e della tarda antichità inizia finalmente a essere più conosciuto. Al contrario, ben pochi riescono ancora a visualizzare in modo chiaro l’aspetto degli eserciti imperiali tra IX e XII sec. (il cd. periodo medio bizantino). Questo è particolarmente … More La fanteria romana in epoca altomedievale (IX-XII sec.)

L’eroismo di Belisario. La battaglia di Roma (537)

Febbraio 537. Belisario è da poco entrato a Roma con circa cinquemila uomini. L’esercito ostrogoto, stimato a trentamila soldati, è atteso da lì a pochi giorni. C’è bisogno di far entrare la maggior quantità possibile di derrate alimentari a Roma prima che inizi l’assedio, e di rallentare l’avanzata dei Goti da nord. Belisario decide di … More L’eroismo di Belisario. La battaglia di Roma (537)

L’ombra di Annibale. Amilcare e l’insurrezione della Gallia Cisalpina (200-197 a.C.)

Nel 200 a.C. i Romani, da poco usciti vittoriosi dalla Seconda Guerra Punica, si preparano alla guerra contro il regno di Macedonia. Tranquilli di non avere finalmente nemici alle spalle, i Quiriti sono presi completamente alla sprovvista nel venire a sapere che Piacenza è stata data alle fiamme e saccheggiata. Dopo decenni di guerre per … More L’ombra di Annibale. Amilcare e l’insurrezione della Gallia Cisalpina (200-197 a.C.)

Catafratti e clibanari. Qual è la differenza?

Quando si studia l’esercito romano, immancabilmente dal III sec. d.C. ci si imbatterà nella nuova cavalleria pesante. Nelle fonti scritte si trovano riferimenti sia a “catafratti” che a “clibanari”, cosa che spesso crea confusione in noi moderni. Entrambi i termini vogliono indicare dei soldati di cavalleria pesantemente corazzati. “Catafratto” deriva dal greco 𝘬𝘢𝘵𝘢́𝘱𝘩𝘳𝘢𝘬𝘵𝘰𝘴, che letteralmente … More Catafratti e clibanari. Qual è la differenza?

La conquista longobarda di Ravenna (751) e la fine dell’Esarcato

I circa vent’anni di incarico dell’esarco Eutichio (secondo solo all’esarco Isacio per la lunghezza del mandato) videro la fine dell’Esarcato di Ravenna, e il passaggio della città adriatica nelle mani dei Longobardi. E questo non una, ma ben due volte. Una prima volta, infatti, Ravenna era già stata conquistata nel 732 da Ildeprando, nipote di … More La conquista longobarda di Ravenna (751) e la fine dell’Esarcato

I Goti di Teodosio. Il “sepolcreto delle milizie” di Concordia Sagittaria.

Gli eserciti romani del periodo tardo antico, particolarmente dopo la battaglia di Adrianopoli del 378, avevano al loro interno un gran numero di soldati foederati di origine straniera e barbarica, in particolare gotica, provenienti dai confini oltre il Reno e il Danubio. Abbiamo testimonianza di questa presenza anche grazie a un gruppo di lapidi, rinvenuto … More I Goti di Teodosio. Il “sepolcreto delle milizie” di Concordia Sagittaria.