Legione contro Falange: sconfiggere un nemico formidabile

Siamo ormai abituati a ripetere, spesso solo per sentito dire, che la legione manipolare romana fosse intrinsecamente migliore della falange di tipo ellenistico, motivo per cui la soppiantò.

Tuttavia, ciò non è corretto, anzi: ribaltando la prospettiva e analizzando le fonti, ci si rende subito conto che i Romani dovettero affrontare e sconfiggere un avversario formidabile.

La falange ellenistica, in uno scontro frontale e supportata da truppe leggere, cavalleria e spesso elefanti, era pressoché invincibile – è del resto il motivo per cui è durata così a lungo.

Ce ne rendiamo subito conto analizzando gli scontri avvenuti tra le legioni romane e le falangi armate di sarisse nel corso dei secoli.
Nonostante avessero imparato a conoscere tali formazioni già durante le guerre pirriche, i Romani si trovarono spesso in difficoltà nell’affrontare la selva di picche.

Solo un assalto sul fianco o alle spalle, una volta battute le truppe di supporto, poteva rendere la falange vulnerabile.
Questo è proprio ciò che successe in battaglie come Cinocefale nel 197 a.C., dove la falange venne presa su un fianco.
O ancora, è quanto accadde alle
Termopili nel 191 a.C., quando i falangiti, che stavano ottimamente conducendo e vincendo lo scontro, fuggirono dal campo quando si resero conto di essere attaccati alle spalle.

In alternativa, la falange ellenistica poteva venir sconfitta solo mettendone in pericolo la solidità, che fosse per un terreno sconnesso o scardinando la formazione con un lancio serrato di giavellotti.

In tal modo, i legionari potevano farsi sotto con le spade (si parla ancora di gladii ispaniensi, spade temibili e lunghe fino a 75 cm) nei varchi creati, e i falangiti non avevano speranza di potersi difendere con la lunga sarissa.
Questo è ciò che portò alla sconfitta della falange a Benevento, nel 275 a.C., e a Pidna nel 168 a.C.

Bibliografia essenziale

Fonti

Polibio, Storie

Tito Livio, Storie

Studi secondari

M. Cole 2018, Legion versus Phalanx. The Epic Struggle for Infantry Supremacy.


One thought on “Legione contro Falange: sconfiggere un nemico formidabile

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s