L’alimentazione del soldato romano tardo antico (IV-VII sec.)

L’alimentazione del miles romano tardo antico era costituita solitamente da pane, vino, olio e carne (castrato o maiale salato). Al 560 d.C. risale un papiro egiziano che illustra come le truppe dovessero ricevere ogni giorno quattro libbre di pane (ca. 1,3 kg), una di carne, circa un litro di vino e dell’olio. Il quantitativo di … More L’alimentazione del soldato romano tardo antico (IV-VII sec.)

Il vescovo nel periodo tardo antico e alto medievale

Chi era il vescovo? Prima di accedere alla carica vescovile, il vescovo doveva aver trascorso buona parte della sua vita in un monastero. Il fatto di provenire da un monastero non si basava su un imperativo di carattere canonico, ma sulla concezione che la via per giungere a Dio passasse attraverso le mura monasteriali. Molti … More Il vescovo nel periodo tardo antico e alto medievale

Guida alle acconciature femminili romane. Dalla tarda Repubblica alla tarda antichità

La ricostruzione delle tecniche dell’acconciare i capelli nella Roma antica è decisamente un’impresa. Sono infatti poche le fonti a nostra disposizione che illustrino o spieghino in maniera dettagliata i passaggi dell’atto di pettinare i capelli. Sappiamo che l’addetta a tale lavoro era l’ornatrix, ossia la parrucchiera. Queste erano d’estrazione sociale molto bassa, spesso schiave o … More Guida alle acconciature femminili romane. Dalla tarda Repubblica alla tarda antichità

Lotta per il potere. Ezio e la battaglia di Ravenna (432)

Fino agli anni ’30 del V secolo, il potere effettivo nella parte occidentale dell’impero romano era conteso tra quattro figure, di cui tre potenti comandanti militari: Galla Placidia, madre dell’imperatore Valentiniano III e figlia dell’imperatore Teodosio; Costanzo Felice, console e magister ustriusque militiae; Bonifacio, comes Africae; Flavio Ezio, magister militum (forse di rango inferiore rispetto … More Lotta per il potere. Ezio e la battaglia di Ravenna (432)

“Romulus” (Sky). C’eravamo quasi

Chi mi segue da un po’, ricorderà l’amarezza con la quale commentai Il primo re di Matteo Rovere. Le sensazioni di allora non mi hanno tuttavia condizionato troppo, all’apprendere che sarebbe uscito “Romulus”, un reboot della storia di Romolo e Remo e della fondazione di Roma, sempre firmato da Matteo Rovere. Ho guardato con interesse … More “Romulus” (Sky). C’eravamo quasi

La battaglia dei Salici (377 d.C.)

Se intorno al 390 d.C. vi fosse capitato di transitare nella provincia della Scizia Minore, a un certo punto del vostro viaggio, non troppo distante dalla foce del Danubio, vi si sarebbe presentato l’inquietante spettacolo di una distesa di ossa umane biancheggianti. Presso la località conosciuta come ad Salices, nel 377 venne combattuta una sanguinosa … More La battaglia dei Salici (377 d.C.)

Maxentius Invictus. E se Massenzio avesse vinto a Ponte Milvio?

Fare ucronia non è semplice. Troppe sono le variabili da considerare, e la storia dell’uomo non è soltanto fatta di vittorie e sconfitte, ma anche di malattia, di morte, di imprevisti insondabili.Se anche Massenzio avesse vinto a Ponte Milvio e avesse ucciso Costantino in battaglia, noi possiamo fantasticare sull’esito di quella vittoria, ma non possiamo … More Maxentius Invictus. E se Massenzio avesse vinto a Ponte Milvio?

“Shock and charge”. La legione romana in battaglia

La legione romana si schiera sul campo, in un solido e compatto muro di scudi. A piè fermo, magari dopo aver formato la sua testudo, riceve l’urto della disordinata e urlante orda barbarica, che viene respinta e poi fatta a pezzi o messi in fuga. Questa è l’immagine che film e altri media ci hanno … More “Shock and charge”. La legione romana in battaglia

Recensione: “Romanland”, di Anthony Kaldellis

Titolo: “Romanland. Ethnicity and Empire in Byzantium”Autore: Anthony KaldellisAnno prima pubblicazione: 2019Editore: Harvard University PressLingua: inglese Uno dei migliori libri che abbia letto negli ultimi anni.  Per chi conosce i lavori di Anthony Kaldellis e il mio pensiero, sarà facile immaginare come mai sia entusiasta di recensire “Romanland“. Il prof. Kaldellis è attualmente lo studioso … More Recensione: “Romanland”, di Anthony Kaldellis

Sir Lawrence Alma-Tadema e il rapporto con l’antico

Tra la metà del Settecento e l’Ottocento, l’Europa è in preda ad un nuovo fervore archeologico. Nel 1738 iniziano i primi scavi archeologici di Ercolano, nel 1748 quelli di Pompei. Inoltre, la situazione politica (1803 -1815) porta gli Europei anche alla riscoperta dell’arte greca ed egizia. Queste scoperte archeologiche porteranno molti artisti a ricreare nelle … More Sir Lawrence Alma-Tadema e il rapporto con l’antico